3_Categoria,  4_Categoria

Sport cosa si può fare?

(ANSA) – NAPOLI, 22 NOV – “Affrontare con mentalità nuova i problemi dello sport a Napoli”. E’ stato questo il tema della video-conferenza, che l’associazione “Napoli Europea”, avente natura di Associazione Sportiva Dilettantistica (ASD) e di Associazione di Promozione Sociale (APS), affiliata all’ACSI – Ente Nazionale di Promozione Sportiva, ha tenuto per la presentazione di un progetto-quadro per un organico sviluppo dell’attività sportiva nell’ambito del complesso tessuto urbanistico della città metropolitana. Nel corso della conferenza, Eduardo Improta, presidente di “Napoli Europea” e consigliere nazionale dell’ACSI, ha illustrato i punti-chiave del progetto “secondo il quale lo sviluppo sportivo non deve essere considerato qualcosa di aggiuntivo, un surplus non essenziale ma competitivo: lo sport è piuttosto parte integrante di un unico organico tutto rivolto al miglioramento sociale della città. Risulta, quindi, necessario guardare con imprescindibile necessità alla realizzazione di un serio progetto di promozione sportiva, un progetto-sport la cui graduale attuazione dovrà necessariamente coabitare con le possibilità economiche e strutturali a disposizione degli Enti amministrativi. In tale lavoro dovranno collaborare enti sportivi ed autorità per la piena riuscita del programma senza riserve alcune. Come più volte ripetuto, essendo lo sport un fenomeno sociale, proprio alle basi della società bisogna individuare il primo punto: bisogna cioè agire sulla fascia scolastica. Il contributo apportato dalla scuola, peraltro, non si manifesta solo nella creazione di una ‘forma mentis’ nel bambino, ma si rivela notevole anche dal punto di vista dell’impiantistica sportiva”. “Sport e Scuola, purtroppo, fino ad oggi si sono appena incontrati, hanno bisogno di approfondire la loro conoscenza che è avvenuta solo in parte. Occorrerà che le belle parole ascoltate nelle varie assise sportive – commenta Improta – non restino fenomeni isolati ma si concretizzano per il bene e lo sviluppo dello sport. Il discorso sportivo, che dovrebbe prendere il suo avvio nella scuola, dovrebbe, poi, essere proiettato nel campo della medicina creando con quest’ultima una collaborazione continua per far comprendere come la pratica sportiva instradi verso un armonico sviluppo sia fisico che psicologico, arrivando, a volte, ad agire come e meglio di una terapia”.(ANSA).COM-PO/ S44 QBXO

Drasa eget konvallis an conde mentum iongue nore semi. Proin metus duia im eleifend mollisa de quise pulvinar an retus. Nulla saretra hapien im ultricies duia blandit, adipisce mentuma de tortor rhoncus. In donec gravida laomene netue am constrane manie dignissim uto. In ligula felis, tempus vel esta, pellentesque fermentum ligula. Proin at duia sagittis, rutrum velit in, fermentum nisle. Donec sagittis, risus vitae mollis pretium, tellus turpis feugiat me, am cursus niba metus quis tortor. Integer ultricies amet non risus enean eu fringilla diam. Mauris iaculis facilisis sem sit amet blandie tirimano namer nire placerat enimure.

Maecenas faucibus feugiat congue. Nam fringilla eros at ante consequat, at commodo nisle ultrices. Morbi am purus sed erat pellentesque efficitur. Proin tempor quis purus sed vulputate. Cras pharetra luctus me, vitae ultricies risus scelerisque. Praesent faucibus sed elit eu aliquam. Morbi congue ipsum me. Integer urna dros.

LOREM IPSUM DOLOR

Cras pharetra, mauris sed feugiat accumsan, nisle quam rhoncus erat, non pulvinar urna velit non libero. Ute interdum suscipit fringilla. Donec semper volutpat libero, sed sollicitudin lectus tempus at. Sed congue lacinia solicitudine urna ornare atakerume eleifendin imperdiet laecenas im doreminki katarubice.

To be a champion, I think you have to see the big picture. It’s not about winning and losing; it’s about every day hard work and about thriving on a challenge. It’s about embracing the pain that you’ll experience at the end of a race and not being afraid. I think people think too hard and get afraid of a certain challenge.

Nulla scelerisque felis eget dolor scelerisque dignissim. Proin dictum euismod egestas. Suspendisse potente. Praesent ullamcorper augue ute turpis sodales, ut luctus mauris mattis. Suspendisse accumsan ex arcue, in viverra odio hendrerit ac. Pellentesque tincidunt tortor nunc, vel commodo neque convallis aliquet. Cras mattis nec me non sollicitudin. Vivamus semper euismod lectus sit amet ullamcorper. Nullam in niba malesuada, vehicula sema amet, semper Morbi sed quam et sapien faucibus pharetra ultricies neque.

Donec ut arcue dignissim, rhoncus lectus nec, sodales elit. Integer ex metus, imperdiet eu odio sed, rhoncus ultrices orci. Proin condimentum sodales lorem id ultrices. Aenean venenatis magna sem, am sodales enim congue nec. Sed ut bibendum ex. Aliquam in purus am augue mollis dapibus. Curabitur sit amet dictum leo semper, efficitur felis tincidunt de kinibus tortor. Peletesnue necia astrerie suscipit vestibulume nulla convallisa.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.